Home

Oggi un reticolo di rughe

mi ha parlato

un reticolo fatto di anni di pensieri aggrottati

di ideali, di prese di posizione.

Mi ha detto:

Sei tu, l’anarchica? ti interessi ancora di politica?

Un volto non visto

da oltre quindici anni

riconosciuto a stento

in una sala comunale

poco lontana dal centro.

E poi chiedere alle carte

il proprio destino

e ritrovarsi a parlarne

nel caldo di un locale

fra musica e vino.

E la notte va avanti nonostante le lancette puntate

sulla sveglia di domani,

la notte va avanti

notte brumosa di nebbia e gocce sparse

di pensieri sulla fine dell’anno,

sulla fine del mondo.

La stanchezza arretra,

in buon ordine lascia spazio

al fluire delle idee.

Nei giorni più brevi dell’anno

sarò eremita, sarò solitaria.

Sarò a mia completa disposizione.

Nei giorni più brevi dell’anno

voglio dedicarmi a essere solo una cosa:

me stessa.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...