Home

Per chi ha una certa età l’Europa è un po’ più tangibile che per altre persone. La “generazione Erasmus” ha usufruito non solo degli scambi con l’estero, ma anche di programmi formativi nelle scuole e di accresciute possibilità di svolgere esperienze di lavoro sul territorio europeo. Quasi tutti noi abbiamo passato un periodo fuori dall’Italia, oppure siamo andati a trovare un amico che lo ha fatto. E, cresciuti a pane e web, abbiamo una visione dei confini meno rigida di chi ci ha preceduto. Ecco perché abbiamo tutte le carte in regola per diventare ambasciatori dell’Europa in patria. Negli ultimi mesi, e ancora di più dall’insediamento del governo Monti, l’Europa è entrata a pieno titolo fra i più importanti temi di attualità. Ma non tutti la conoscono bene ed è per questo che occorrono occasioni di approfondimento e dibattito. Come quella che è stata organizzata sabato 14 gennaio presso il Teatro Elfo Puccini. Partecipare rappresenta una buona occasione per conoscere le politiche dei progressisti in Europa e capire che solo da un rilancio dei valori europeisti potrà generarsi una nuova fase di prosperità e di sviluppo – inteso come sviluppo umano più che come mera crescita.

Spread the voice!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...