Home

“Bisogna impegnarsi su come dare risposte all’Unione Europea nel senso dell’uguaglianza sociale, che non richiede licenziamenti ma la patrimoniale, la lotta all’evasione e la scelta della creazione di lavoro come ricetta di lungo periodo. Bisogna fare in fretta provvedimenti nel senso dell’uguaglianza sociale”. E’ quanto ha detto oggi Susanna Camusso. A qualcuno il sindacato potrà anche non piacere, ma in certi momenti ha l’indubbio pregio di saper tenere la barra dritta. I partiti e gli attori di centrosinistra, anzi, più in generale tutti i cittadini che si richiamano a un’idea di uguaglianza e giustizia, non possono prendere come oro colato le indicazioni che provengono da un UE di destra. Diteci quali sono i paletti economici che dobbiamo raggiungere, ma come lo decidiamo noi. Solo l’aver avuto per cosi tanto tempo un governo poco credibile e internazionalmente screditato puo’ averci condotto a questo punto. Adesso basta. Riprendiamoci il diritto di dare forma al futuro, abbandonando tutte quelle ricette (e ne abbiamo già viste troppe) che non lasciano alcuno spazio alla crescita e condannano altre generazioni alla precarietà più nera. Con evidenti danni anche alla sostenibilità economica di un Paese nel quale sempre meno privilegiati possono permettersi di costruire il proprio domani…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...